La chiarezza è fondamentale quando vuoi parlare della tua attività, dei tuoi servizi, o delle tue capacità. Il tuo messaggio è prezioso proprio perché dice tutto quello che serve alla persona che lo riceve. Tu dipendi dal tuo messaggio – ovvero, dalle risposte delle persone che lo sentono – per vivere. Quindi, dovrebbe essere cruciale per te di assicurare che il tuo messaggio sia il più chiaro possibile, ma non solo! Dovresti anche cercare di evitare che venga perso o impedito dalle interferenze.

Nell’campo della comunicazione, la parola rumore viene usato per descrivere ogni cosa che impedisce al tuo messaggio di essere capito e recepito. In questo articolo, esamineremo quattro tipi di rumore e le loro origini. Potrebbe sorprenderti di scoprire che ce ne sono tanti tipi di rumore, e che non tutti sono udibili! 

Nei loro pensieri

La prima categoria di rumore che impedisce al tuo messaggio di arrivare indenne ad essere capito sono i pensieri, le emozioni, e le convinzioni della persona che riceve il messaggio. Questo rumore psicologico agisce come un filtro su una fotografia: cambia il messaggio. Vediamo agire questo tipo di rumore quando le persone sono prevenute o spaventate, oppure quando credono che il messaggio sia falso quando è veramente autentico, e viceversa.

Per combattere il rumore psicologico, dovresti anticiparlo, come ho fatto io nell’intervista che ho pubblicato questa settimana sul mio canale YouTube, Marsha’s English Classroom. Esiste una convinzione che un insegnante madrelingua sia “meglio” di uno che non è madrelingua inglese. Nella mia esperienza, ho costatato che un insegnate addestrato e formato è più capace e ottiene risultati migliori, a prescindere dalla sua lingua madre. Guarda il video per sapere di più. 

Per contrastare il rumore psicologico, è necessario esaminare le idee che potrebbero interferire con il tuo messaggio. Purtroppo, ci sono persone che non potrai raggiungere perché rifiuteranno di ascoltarti, ma quando prepari il tuo messaggio, chiediti quali ostacoli potrebbe incontrare nella mente del tuo ascoltatore? Cerca di formulare delle domande che sfidano quegli ostacoli. Cosa potrebbe scardinare quei ragionamenti?

Nel loro ambiente

Il secondo tipo di rumore è fisico: la gente che parla, il cane che abbaia, il gatto che passa davanti allo schermo durante un incontro virtuale, ecc. Questo è il tipo di impedimento più comunamente riconosciuto, e spesso c’è un rimedio. Possiamo spostarci per non sentire i colleghi chiacchierare, dare un biscotto al cane, e coccolare il gatto per farlo stare fermo. 

Però, il rumore fisico distrae e tu, come autore del tuo messaggio, non hai controllo sugli ambienti e le persone intorno ai tuoi lettori. Quindi, cosa puoi fare per rendere il tuo messaggio così accattivante che rimanga nella mente anche se il lettore viene distratto? Scrivi un bel titolo. 

Un titolo efficace suscita la curiosità del lettore abbastanza per farlo cliccare sul tuo link.
Deve essere:

  • corto
  • inconsueto
  • comunicativo

Gli immagini sono altrettanto importanti. Gli esseri umani rispondono ai video e alle fotografie. Quindi scegli delle immagini che sono:

  • pertinenti o contrastanti
  • sorprendenti
  • che comunicano movimento o emozione

Nel mondo intorno a noi

Il rumore ambientale è simile a quello fisico perché succede intorno a noi, ma è più lontano e meno controllabile anche dal ricevente del tuo messaggio. In certi casi, è un vero fastidio inevitabile: i lavori di ristrutturazioni nell’appartamento dei vicini, gli aerei che decollano, le brutte notizie al telegiornale, ecc. Questo tipo di rumore mette a disagio perché non abbiamo nessun controllo sulla fonte.

Un titolo accattivante e gli immagini interessanti saranno le armi migliori che puoi usare come autore per combattere il rumore ambientale, ma il tuo ascoltatore o lettore è quello in prima linea. Pensa a come ti senti quanto sei in una situazione simile: non cerchi una via di fuga? L’atteggiamento del tuo lettore potrebbe essere favorevole ai tuoi contenuti perché gli offrono una possibilità di evasione.

Nella tua testa!

Questo tipo di rumore viene creato da te. È fatto di parole troppo tecniche, spiegazioni non chiare, e il gergo del tuo settore ma anche gli errori di battitura e le imprecisioni grammaticali disturbano parecchio. Ma sei fortunato perché hai perfetto controllo e puoi minimizzare alcuni di questi problemi ed evitare gli altri. Come?

  • Cura la scrittura: lo stile, la grammatica, la scelta di parole. I tuoi lettori non perderanno il loro tempo ad aprire il dizionario perché non capiscono quello che hai scritto. Sii interessanti come le immagini e accattivante come il tuo titolo.
  • Scrivi con il lettore/ascoltatore in mente. Cosa vogliono sapere? Come li puoi aiutare?
  • Trovati un revisore. Se fai leggere il tuo materiale ad un’altra persona, loro possono dirti come migliorare il testo.

Se scrivi in inglese, io ti posso aiutare. Dopo 20 anni di esperienza nel campo delle traduzioni pubblicitarie e quasi 10 nell’ambito del blogging, posso leggere il tuo articolo e aiutarti a farlo diventare più efficace

Insieme, possiamo vincere contro il rumore nella comunicazione.

Marsha

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *