Al livello intermedio, te la cavi a comunicare, anche se a volte manca la precisione. Come migliorare? Ci vuole pratica – tanta pratica – e un po’ di compassione e pazienza. Ricordati che studiare l’inglese è una questione di allenamento, e diventa più gratificante man mano che fai progressi. Quindi, cosa significa essere al livello B1? Ci sono risorse gratuite per aiutarti a fare progressi? Cosa sa fare uno studente al livello B2? Cercherò di rispondere in modo generale alle vostre domande in questo secondo articolo di una serie di tre per darvi delle informazioni, ma se avete domande più mirate, lasciami commento e vi risponderò al più presto.

Una Sfida Continua

I livelli intermedi B1 e B2 sono le prossime categorie definite dal Quadro comune europeo di riferimento per le lingue. Consultate il link per scaricare un file PDF emesso dall’Unione Europeo per valutare le vostre capacità. Se sapete parlare un pochino, sicuramente siete più avanzati dei livelli A1 e A2, ma se non avete ancora la padronanza di verbi nei tempi perfetti e oppure se il vostro vocabolario è ancora scarso, allora non siete ancora ai livelli C1 o C2. Spesso i ragazzi delle superiori si ritrovano a fare gli esami Cambridge PET (B1) o First Certificate (B2) ma gli esami Trinity GESE sono un’altra opzione se volete una valutazione dello speaking in particolare. 

 

Cosa sa fare uno studente del livello B1?

Si usa spesso il termine “basso intermedio” per descrivere gli studenti al livello B1. Queste persone sanno gestire tantissime situazioni al lavoro e nel tempo libero, anche senza preavviso. Se non trovano le parole giuste, sanno dove cercarle per farsi capire. Sanno parlare bene di loro stessi e i loro passatempi, lavoro o corsi di studio. Sanno parlare delle cose che gli piacciono e riescono a dare istruzioni chiaramente. Comprendono molto di ciò che viene detto alla TV sui temi di attualità e sanno leggere testi attinenti al loro lavoro oppure ai loro interessi.

Per migliorare, lo studente di livello B1 potrebbe fare lezioni di gruppo oppure individuali, e imparerebbe tanto se partecipasse ad un gruppo di conversazione per fare pratica. Sicuramente troverebbe beneficio a scegliere un suo interesse e trovare materiali da leggere o dei video su YouTube che parlano di questo argomento in inglese. Dovrebbe continuare a resistere alla tentazione di formulare frasi in italiano mentalmente per poi tradurle prima di parlare. Il metodo di applicare i nomi agli oggetti con cartine autoadesive può essere utile anche in questo caso. Un altro suggerimento è di guardare video sul sito engvid.com e fare i quiz.

Cosa significa essere al livello B2?

Quando si raggiunge il livello “alto intermedio”, le cose cambiano. Lo studente di livello B2 ha acquisto la padronanza dei verbi al passato e riesce a parlare di moltissimi argomenti con persone madrelingua. Sa dare opinioni, informazioni e istruzioni senza problemi e riesce a leggere testi più difficili. Gli serve ancora sviluppare il suo bagaglio linguistico ma comincia ad acquisire un minimo di fluency, quindi dovrebbe continuare a studiare con engvid.com e cominciare a cercare contenuti che gli interessano da ascoltare.

Spero che questo articolo ti è stato di aiuto. Adesso hai un’idea chiara del tuo livello d’inglese? Scrivimi se ti serve aiuto, e possiamo fare una breve conversazione senza impegno. Ti darò il mio parere sul tuo livello di speaking e listening, e se ti fa piacere, posso suggerire un percorso didattica per raggiungere i tuoi obiettivi.

Marsha

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *